Il sito www.farmaciabufalino.it utilizza cookies, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti al loro uso.
Per info e disabilitazione leggere l'informativa Policy sui cookie.

Approfondimento

Il gonfiore e i gas intestinali

gas-intestinale-1038x576

La dieta mediterranea è un modello nutrizionale tipico delle popolazioni del bacino mediterraneo, imitato in tutto il mondo e inserito dall'UNESCO fra i Patrimoni Culturali Immateriali dell'Umanità.

Questo modello alimentare offre vantaggi dimostrati scientificamente sia sulle aspettative di vita sia sulla minore incidenza di patologie cardiovascolari.

Gli alimenti basilari della dieta mediterranea ( cereali, frutta, verdura, legumi) forniscono all'organismo le vitamine, i minerali e le proteine di cui ha bisogno, ma contengono alcuni componenti che favoriscono la formazione di gas intestinali: gli oligosaccaridi non digeribili (OND).

L'organismo umano non produce l'enzima deputato alla digestione degli OND, che così arrivano immodificati nel colon dove fermentano, provocando gonfiore, dolore addominale, flatulenza, borborigmi.

Tra gli alimenti che contengono OND ci sono:

1. Legumi: piselli, ceci, soia, fagioli, fave, arachidi.
2. Cereali: pane integrale, pasta integrale, riso, farina, mais, avena, orzo, segale.
3. Frutta: uva, castagna, nocciole, noci, uva secca, mandorle, pinoli, pistacchi.
4. Verdure e ortaggi: insalata, patate, carote, peperoni, broccoli, zucchine, asparagi, cavolfiori.

Un altro componente responsabile della produzione di gas intestinali è il Lattosio.
Il lattosio è uno zucchero presente nel latte e nei suoi derivati, ma anche in moltissimi altri alimenti sottoforma di conservante.
Nel corso degli anni l'organismo umano perde la capacità di sintetizzare l'enzima che digerisce il lattosio e ne diventa intollerante.
Il lattosio non digerito raggiunge il colon e, fermentando, produce gli stessi effetti degli OND.

Tra gli alimenti che contengono lattosio, anch'esso responsabile della produzione di gas, ci sono:

1. Latte e latticini: latte vaccino, caprino, di bufala, sia scremato sia intero, formaggi freschi, yogurt, panna, burro, besciamella.
2. Dolci: torte, biscotti, budini, gelato, cioccolato.
3. Cibi precotti o istantanei: puré, zuppe e vellutate.
4. Fast foods: hamburger, insaccati, wurstel.
5. Pizza.

Per limitare il consumo di formaggi ricchi di lattosio è consigliabile usare formaggi stagionati ricchi di calcio.

Aiutaci a crescere, lascia un commento su questa pagina

Ultime News

BENESSERE DELL'INTESTINO

GIOVEDI' 8 FEBBRAIO DALLE 9:00 ALLE 19:00
Se pensi di soffrire di colite, è il momento di curarla!
I sintomi più comuni sono stitichezza o diarrea, dolore e crampi addominali, gonfiore, flatulenza.
Vieni in Farmacia e prenota il tuo appuntamento!
DURATA MEDIA DELLA CONSULENZA: 20 minuti
COSTO DELLA CONSULENZA: Gratuita

Info

Se vuoi Richiedere Chiarimenti
Consigli Informazioni ed altro...

Compila il modulo